RICCARDO III

di William Shakespeare
regia di Corrado d’Elia
con Corrado d'Elia e gli attori della Compagnia

 

Riccardo è l'incarnazione del male,
un programma che ordisce con parole sapienti, convince, seduce ed uccide. 

Lo spettacolo, per cifra stilistica e pulsione immaginifica, fa parte del lungo lavoro della compagnia sui capolavori di W. Shakespeare. Un lavoro che dura ormai da diversi anni.

5 spettacoli (Otello, Romeo e Giulietta, Macbeth, Amleto e appunto Riccardo III) che sono per caratteristica visionari ed inventivi, veloci e appassionati e che hanno come base stilistica il rapporto tra la parola e l'immagine.

Riccardo è per noi l'incarnazione del male, che programma, ordisce, tesse trame e, con parole sapienti, convince, seduce ed uccide. È una mente diabolica assetata di potere e di gloria, un calcolatore spregiudicato che desidera tutto oltre ogni umana decenza e ogni pudore.

Immaginiamo allora per un istante la storia di Shakespeare raccontata attraverso un videogioco. Riccardo diventa così voce potente, sogno estremo, luci psichedeliche, desiderio e morte.
E' il grande virus, che muove e conduce il gioco, manovra il joystick di un videogame dove, tra led luminosi e luci impazzite, personaggi onirici e pedine fluorescenti compaiono, si trasformano e spariscono all'intero del perimetro stabilito di una magic box fino al game over. Riccardo, il “big generator”, ciò che ancora oggi vogliamo che lui sia.

Il Riccardo III di Corrado d'Elia non lascia tregua, né scampo, né respiro. E' una continua appassionante soggettiva, lo scanner di una mente perversa e malata, che muove con passione distorta verso il compimento di un destino, terribile, grandioso e in qualche modo geniale.

Difficile distinguere i fantasmi da chi veramente esiste, gli incubi dalla realtà. ll genio, il male, il sogno, il gioco, tragicamente insieme.

“Un cavallo, il mio regno per un cavallo...”

Rassegna Stampa

Stagione 2008-2009

Hystrio 2009

Teatro.it 
centrosantachiara.it

La cittadella 30.1.2009
tophat.it 
Gazzetta cultura e società
L'Adige 27.11.2008
Corriere della Sera
InAgenda.info
TuttoMilano - La Repubblica, 11 dicembre 2008
TeatriMilano.it, 06 dicembre 2008
Saltinaria.it, 05 dicembre 2008
UnDo.net, 02 dicembre 2008

NonSoloCinema.com, 02 dicembre 2008
fainotizia.it, 01 dicembre 2008
DelTeatro.it, 01 dicembre 2008
Corriere del Trentino - 27 novembre 2008

Cosa dicono di noi

Alcune lettere del nostro pubblico e i commenti inseriti nei forum

Ho avuto la fortuna di assistere alla rappresentazione del suo Riccardo III al Teatro Alberti di Desenzano nel 2008: spettacolo del quale ancora conservo un ricordo vivissimo e ammirato. È stato lo spettacolo che ha rappresentato per me una sorta di "conversione" nella considerazione del teatro contemporaneo, e nella stessa disponibilità nella lettura dei classici come Shakespeare. E' riuscito a liberare d'un "lampo" un testo così "inflazionato" da tutte le incrostazioni tradizionali e a farlo risultare così vivo e sanguigno, e in più a "illuminarne" di una luce ancora più inquietante e malvagia ogni posa, ogni istante, ogni parola: una lezione che conservo ancora come preziosissima.
N.I. 08/01/12

Forte e interessante.

Un intermezzo fedele, all'interno di un contesto psichedelico.
n.p. 17/01/09

Frammentato e psichedelico!Molto bello.
C. 17/01/09

Un modo eccezionale per far amare ancora di più Shakesepare.
n.p. 17/01/09 

Luci tiranniche, oltre al rosso e al nero un elettrizzante blu elettrico!
G. 17/01/09 

Effetti notevoli sui miei allievi adolescenti.
Un invito diretto alla lettura che serve, aiuta, stimola.
Grazie.
P. 17/01/09 

Splendida idea, finalmente il teatro che piace a me!
Veloce, forte, originale!
n.p. 16/01/09 

Caotico, eccezionale!Ottimi tutti!Ecco come 'rivisitare' un 'classico' mantenendone lo spirito più profondo.
Grazie davvero!!
n.p. 16/01/09

Siete stati bravi, anzi bravissimi, avete recitato benissimo e la musica uguale.
M. 16/01/09

Mai visto niente di così originale.
Bello, bravi.
S. 16/01/09

Ciao!ieri sera ho visto Riccardo III dopo Caligola,Cirano,le Nozze dei piccolo borghesi e Otello.
Mi è piaciuto tantissimo,ti ho visto fare capolino dall'alto e anche se mi è dispiaciuto non vederti credo fosse nello spirito della regia che tu rimanessi solo una voce
complimenti!
E. 18/01/09

Ciao Corrado,
Ieri ho visto il Riccardo III e, che dire? Non riesco a capire come fai.
Come fai a reinventare Shakespeare?
Il tuo Riccardo fatto solo di voce e luci, mano invisibile che muove le sue pedine,è stato un meraviglioso "incubo".
Mi hai lasciata di nuovo senza parole.
Perciò,complimenti,complimenti e ancora complimenti.
Credo di essermi innamorata di te. Artisticamente parlando, ovvio.
Sul libro non ho scritto niente perchè ero talmente esaltata che non riuscivo a trovare le parole.
Ti aspetto per il Don Giovanni. Io ci sarò.
M. 17/01/09

Ieri sera: Riccardo III
Graffiante, dinamico, psichedelico.
Meravigliosa la voce del Re.
n.p. 31/12/08

Caro Corrado,sono una fanatica di questo dramma che appare essere sempre di una attualità sconcertante.
Ti ringrazio,sono rimasta incollata occhi e orecchi cercando di memorizzare ogni singola parola e cosa.
Bravissimi tutti,fantastico Clarence.
Ancora bravi e che invidia per la tua splendida voce.
ciao.
D. 29/12/08 

Torno ora dal Riccardo III:angoscioso,ossessivo,visionario,paranoico,tutto meno che tranquillizzante.
Ma alla fine chi ci libererà dal male,e come?Ognuno avrà una sua risposta,ma il male non può vincere.
Il bambino che si inchina è qualcosa di più di una speranza.
Grazie.
G. 24/12/08
Ciao!Una mia amica mi ha portato a vedere Riccardo III settimana scorsa.
Semplicemente stupendo.Un'energia pazzesca,tempi incredibili e grande talento.
Spero di aver presto la possibilità di vedere altri tuoi lavori.
Riccardo III mi ha lasciato a bocca aperta.
Chiave di lettura,interpretazione del testo e del senso.
Scelte di regia,tempi coreografici,metafore,luci,musica,sesto e settimo personaggio.
Energia pura,ma quanto hai messo in quel poco più di un'ora? I miei complimenti!
L. 24/12/08

Ieri sera ho visto Riccardo III: strepitoso! come ogni tuo spettacolo d'altronde.
Le tue idee di regia mi colpiscono sempre, le trovo geniali.
G. 19/12/08

Caro Corrado,
grazie, per le tue interpretazioni che seducono
la mente e l'anima.
Grazie, di cuore, per essere anche sempre così vicino al tuo
pubblico.
A. 16/12/08

Caro Corrado,
Ieri sera ho assistito alla messa in scena di Riccardo III.
Ancora avevo nel cuore le calde emozioni di Novecento, di un personaggio che aveva congelato i propri desideri per sublimarli in singoli istanti assoluti e mi sono ritrovata catapultata in un personaggio che dai propri desideri si è lasciato guidare, identificandosi in loro
fino alla morte.
Riccardo III, un manipolatore certo, ma come tutti i manipolatori, un grande carisma e una forte determinazione.
Durante la rappresentazione Riccardo III si è preso il mio respiro e lo ha tenuto con sé incessantemente e senza tregua.
Durante la rappresentazione Riccardo III si è preso la mia mente e l'ha tenuta con sé incessantemente e senza tregua.
Durante la rappresentazione Riccardo III si è preso le mie emozioni e le ha tenute con sé incessantemente e senza tregua.
Grazie, Corrado, per questo magnifico lavoro che condividi con il
tuo pubblico.
Grazie di cuore.
Buon lavoro.
A. 16/12/08 

Caro d'Elia,
Ieri sera ho assistito,dalla prima fila,alla Sua rappresentazione
del Riccardo III. Le faccio i complimenti per l'idea e l'allestimento, si conferma uno
dei pochi creativi nel panorama teatrale italiano.
Inutile dire che la seguo sempre con un gruppo di affezionati amici.
Un caro saluto e ancora complimenti.
M. 11/12/08

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy. Per avere maggiori informazioni riguardo ai cookie consulta la nostra Pagina maggiori informazioni

Per saperne di più

Accetta e prosegui

COOKIE POLICY

 

Questo documento ha lo scopo di rendere note le procedure seguite per la raccolta delle informazioni degli utenti quando visitano questo sito web, tramite i cookie e/o altre tecnologie di monitoraggio. Saranno inoltre fornite indicazioni riguardanti le azioni da intraprendere per rifiutare o eliminare i cookie.

L'utente può esprimere il proprio consenso all'utilizzo dei cookie cliccando sul pulsante di assenso, oppure proseguendo la navigazione su questo sito web tramite un'azione di click sui link interni delle pagine o scorrendo lungo la pagina, come previsto dal provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali (n. 229 dell'8 maggio 2014)

Che cos’è un ‘cookie’ e come viene utilizzato?

Un cookie è un piccolo file di lettere e numeri che viene scaricato sul vostro computer, quando accedete a certi siti web. I cookie consentono ad un sito web di riconoscere le preferenze espresse da un utente durante una precedente navigazione, quando torna a visitare quel sito. Un cookie di per sé non contiene né raccoglie informazioni. Tuttavia, quando viene letto da un server in relazione ad un browser di rete, può aiutare un sito web a offrire un accesso più facile, ad esempio, ricordando gli acquisti precedenti o i dettagli di un account.

I cookie sono registrati nella memoria del vostro browser e ciascuno contiene generalmente:
Il nome del server da cui il cookie è stato inviato
La scadenza del cookie

Un valore, solitamente un numero unico generato a caso dal computer
Il server del sito web che trasferisce il cookie utilizza questo numero per riconoscervi quando tornate a visitare un sito o navigate da una pagina all’altra. Solo il server che ha inviato un cookie può leggere e quindi utilizzare quel cookie. I cookie sono fondamentali per personalizzare internet e la pubblicità comportamentale online funziona generalmente utilizzando i cookie.

Per maggiori informazioni sui cookie e sulle diverse tipologie visita il sito: http://www.youronlinechoices.com/it/

Tipologie di cookie utilizzati da questo sito:

  • -  Cookie “tecnici”: sono sfruttati per il corretto funzionamento del sito e per garantire la sua navigabilità, consentono di memorizzare azioni precedenti o salvare la sessione dell’utente. Questa tipologia comprende anche i cookie analitici utilizzati per studiare l’interazione dell’utente con il sito, raccogliendo informazioni come pagine visitate o tempo trascorso su ogni pagina, aiutando a migliorare l’esperienza utente. Queste informazioni sono analizzate in forma aggregata e anonima, ossia sotto forma di statistiche sui dati e non permettono di identificare un determinato utente rispetto ad un altro.

  • -  Cookie di “profilazione”: questi cookie, chiamati anche di retargeting, vengono utilizzati per adattare correttamente i contenuti all’utente che li visualizza. Potrebbero essere utilizzati per personalizzare le pubblicità in base agli interessi dell’utente o per personalizzare gli articoli mostrati in primo piano.

- Cookie di “condivisione”: sono i cookie utilizzati dai social network per permettere all’utente di interagire con il sito internet tramite il proprio account social, sono necessari per commentare o condividere determinati contenuti.

Cookie di terze parti

Utilizzando questo sito internet potrebbero essere memorizzati cookie controllati da terze parti. Queste informazioni sono controllate totalmente dalle società terze secondo quanto descritto nelle rispettive privacy policy. Per non ricevere cookie di terze parti l’utente potrà: seguire le procedure indicate in seguito per disabilitare i cookie sul proprio browser o accedere alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti indicate in seguito ed escluderne il ricevimento.

Facebook: www.facebook.com/help/cookies/?ref=sitefooter Google: www.google.com/policies/technologies/cookies/ Twitter: twitter.com/settings/security
Youtube: www.google.it/intl/it/policies/privacy/

Google Analytics: http://www.google.com/intl/it_ALL/analytics/learn/privacy.html AddThis: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy

Come bloccare i cookie

Per bloccare o gestire l’utilizzo dei cookie è possibile regolare le impostazioni del proprio browser internet. La maggior parte dei browser è inizialmente impostato per accettare i cookie automaticamente, ma è tuttavia possibile, seguendo procedure specifiche, limitare o bloccare i cookie in entrata.

In seguito riportiamo le istruzioni per la gestione delle impostazioni relative ai cookie per i principali browser:

Safari: support.apple.com/kb/PH11913
Chrome: support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it-IT&hlrm=fr&hlrm=en Explorer: windows.microsoft.com/it-it/windows7/block-enable-or-allow-cookies Firefox: support.mozilla.org/it-IT/kb/enable-and-disable-cookies-website-preferences

Inoltre si può fare riferimento al sito http://www.youronlinechoices.com/it/ per ottenere informazioni aggiuntive su come eliminare o gestire i cookie in base al browser.

Si ricorda all’utente che tornando sulla home page e proseguendo la navigazione sta accettando i cookie.
La rimozione dei cookie tramite modifica delle impostazioni del browser potrebbe bloccare o limitare alcune delle funzionalità del sito.