DANTE, PURGATORIO

da Dante Alighieri

progetto e regia di Corrado d'Elia

con Corrado d'Elia
scene di Chiara Salvucci

produzione Compagnia Corrado d’Elia

Il Purgatorio di Dante è un'opera di perfetta armonia, il viaggio interiore che più riflette il nostro desiderio costante di crescita e di trasformazione.

Luogo della transizione per eccellenza, è un mondo sospeso tra l'Inferno e il Paradiso, dove le anime, cariche di umanità e fragilità, si confrontano con i loro peccati e cercano la salvezza attraverso la penitenza e la purificazione. È una terra di riflessione, di attesa e di speranza, un luogo dove la sofferenza diventa mezzo di redenzione e di evoluzione.


Dante Alighieri è il maestro dell'anima e della poesia, capace di condurci attraverso le più profonde verità del nostro essere. Le sue riflessioni sulla speranza, sulla giustizia divina, sulla purificazione dell'anima, sembrano scritte per noi oggi. La lotta per migliorarsi, per superare le proprie debolezze e per trovare pace, sono ancora il centro della nostra vita e delle nostre aspirazioni quotidiane.


Lo spettacolo non è solo un omaggio a Dante, ma anche un'occasione per riflettere sul nostro percorso personale. In un'epoca in cui la velocità e il cambiamento sembrano dominare, fermarsi a contemplare il viaggio di redenzione del Purgatorio diventa un atto di grande valore e significato.

Ogni personaggio che incontreremo rappresenterà un aspetto della nostra stessa esistenza, ricordandoci la nostra capacità di cambiare, di risollevarci e di aspirare sempre a qualcosa di migliore e più grande. Un'occasione dunque di trasformazione e di bellezza.